Memoria spedita da/Memory sent by:
francesco.michi
il 20.5.2005



memory padre/father
sniff
memories figli/sons
Odore di nonni



Guarda la mappa 2d dell'intero albero / See the 2D map of the whole tree


Chiunque può scrivere le sue memorie su Connected Memories _ Connected Memories è un tentativo di interpretare esteticamente le nostre memorie e la memoria in generale.
Nota: i testi che si inseriscono possono essere corretti, ma non cancellati

English

Anyone can write their own memories on Connected_Memories. Connected_ Memories is an attempt to aesthetically interpret our memories and memory in general.
Note: the inserted texts can be corrected, but not cancelled

arteco.org
aefb.org
francesco michi home page
 


riferimento temporale/time reference : anni50, anni70, oggi


Gli uomini e le donne

Il ricordo della barberia , nella quale io prima bambino e poi ragazzetto entrai in contatto col mondo non tanto dei "grandi" ma piuttosto "degli uomini", mi riporta a quel mondo di odori che da piccolo definivo, nel mio piccolo, l'odore degli uomini e l'odore delle donne.
Ma come descriverli?

Gli odori di cui parlo erano (e sono) brutti.

Quello degli uomini, maturi signori in giacca, camicia e cravatta, tutto un gran grigiume, era un odore "pesante", fatto di sudore e di alito, forse fumo, e talvolta corretto al dopobarba. E' un odore che ancora oggi sento, in autobus, per esempio, quando mi accosto a qualche "signore" (anche se ormai io e il "signore", si può dire, abbiamo più o meno la stessa età). Un odore scostante, da scansare. Così mi chiedo come facciano le donne a desiderare gli uomini (non tutti noi uomini abbiamo quell'odore, ma sicuramente a qualche donna, quell'odore che dico io deve piacere!), come possano star loro accanto.
E così mi torna in mente il negozio di mio zio Mario, che vendeva articoli sportivi, e nel quale l'odore di Mario stesso, che era del tipo che diciamo, troneggiava incontrastato.

Le donne che dico io, del cui odore voglio parlare, non erano avvenenti signorine, ma signore mature, tendenti all'anziano, o anche propriamente anziane.
Un odore dolciastro e polveroso, molto persistente, sicuramente frutto anche di ciprie profumate e cosmetici ed acque di colonia, un odore - oggi direi - stantìo e tipico.
Le zie di mia madre, mi ricordo!, dalle quali mi portavano quando ero piccolo a rendere i doverosi saluti almeno una volta all'anno , e che mi offrivano caramelle - anch'esse odorose di una variante di quell'odore di donna, o forse di "vecchia", dovrei più onestamente dire.
Questi odori sono più difficili da ritrovare oggi, almeno per me, ma giusto qualche giorno fa, frugando (lecitamente) nell'armadio della vecchia casa della madre di mia moglie, ecco che me ne è arrivata una vampata - e forse è a questo che devo l'ispirazione di questo scritto. Nell'armadio questo odore doveva essere come "concentrato" perché non lo ricordavo addosso a lei.

Più tardi "l'orizzonte olfattivo" degli esseri umani è diventato più complesso ed offriva anche maggiori occasioni per essere godibile, sarà forse per merito degli ormoni.
Credo che il primo accenno, gratificante, di questa mutata sensibilità, lo ebbi quando Maria, il mio primo amore, che rividi qualche anno dopo che ci lasciammo, entrando nella mia macchina, mi disse che riconosceva il mio odore e che le era mancato.

Per non andare lontano nel tempo, l'odore di mia moglie, quando cominciammo a frequentarci e a dormire insieme, mi inebriava letteralmente: è un odore caldo e un po' amaro, con qualcosa del muschio - o di vegetale.
Ora l'odore di Elsa è un po' cambiato, è un po' meno aggressivo ed ha assunto una tonalità più dolce, pur mantenendo il suo "tono di base", e ancora adesso la notte, quando vado a dormire dopo di lei e la trovo già addormentata nel letto, mi accosto al suo corpo e l'annuso un po', e quel suo odore è sempre un "conforto".

Con mio figlio, quando era ancora piccolo e nel sonno sudava ed odorava di quel suo odore un po' pungente, mi comportavo come un cocainomane, mi chinavo sul suo lettino, avvicinavo il naso al suo collo (un ricettacolo) e sniffavo, letteralmente, a lungo.




'AGGANCIA' a questa una tua memoria / 'HOOK' to this memory a memory of yours



Solo per francesco.michi
aggiorna o correggi
aggiungi materiale multimediale
spedisci il link a questa memoria


immetti un "VEDI ANCHE"

For francesco.michi only
update or correct
add multimedia files
send a link to this memory


introduce a "SEE ALSO"



Licenza Creative Commons
Questo/a opera pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 1 premio Scrittura Mutante / Winner Premio Scrittura Mutante 
Fiera del Libro Torino 2005
CONNECTED MEMORIES@FILE 2005
(Electronic Language
International Festival)

File 2005>Selected Artists