Memoria spedita da/Memory sent by:
donatella bernardi
il 4.8.2005



memory padre/father
gatta
memories figli/sons
...ancora un gatto!



Guarda la mappa 2d dell'intero albero / See the 2D map of the whole tree


Chiunque può scrivere le sue memorie su Connected Memories _ Connected Memories è un tentativo di interpretare esteticamente le nostre memorie e la memoria in generale.
Nota: i testi che si inseriscono possono essere corretti, ma non cancellati

English

Anyone can write their own memories on Connected_Memories. Connected_ Memories is an attempt to aesthetically interpret our memories and memory in general.
Note: the inserted texts can be corrected, but not cancelled

arteco.org
aefb.org
francesco michi home page
 


riferimento temporale/time reference : 1999


M’è morto i’ gatto…..

La mia seconda esperienza con i gatti è stata a dir poco terribile.
Ho due figli che allora avevano pochi anni - 3 e 5 - e che naturalmente, vivendo in campagna, avevano desiderio di avere un animale…
Così, un po’ controvoglia, data la passata esperienza, mi sono data da fare per procurarmene uno.
Era un gattino carino, quasi tutto nero con un macchia bianca sulla testa.
Mi ero ripromessa che fossero loro ad occuparsene e le cose stavano prendendo una buona piega anche se il gattino, avrà avuto qualche mese, era vivace e un po’ discolo.
Una atroce mattina ero in ritardo per andare al lavoro, corro fuori alla macchina e ti vedo il gatto che è proprio lì intorno, lo allontano e come una furia salgo in macchina….
Do’ un’ occhiata in giro e non lo vedo più…penso che si è rintanato da qualche parte…metto in moto e ingrano la retromarcia per uscire…… l’ho schiacciato!!!
Un rumore orribile che non dimenticherò facilmente, un senso di colpa pazzesco, immediato: un grido mi è uscito dalla bocca strozzato dalla speranza vana di averlo solo ferito, nello stesso tempo lo sgomento causato dal rumore che avevo sentito, mi toglieva ogni fiducia, sono scesa e il grido è continuato: l’ho ucciso, l’ho ucciso…!sono tornata a casa dal mio compagno che alle urla sconcertato era uscito per vedere cosa stava succedendo…ho pianto tra le sue braccia lacrime amare…quel corpicino senza vita mi ha infiacchito per giorni… che sensazione orrenda (eppure dell’ uccidere, anche i propri simili, c’è chi ne fa persino un mestiere...)
Ai miei figli non me la sono sentita di dire come erano andate le cose, e così dicemmo loro che, come tanti fanno, anche quello se n’era andato.
Nonostante questo incidente dopo molto tempo ho riprovato ad avere un gatto ma pure questa volta, anche se senza alcuna tragedia, fortunatamente, le cose non sono andate meglio. Ma è un’altra storia.



'AGGANCIA' a questa una tua memoria / 'HOOK' to this memory a memory of yours



Solo per donatella bernardi
aggiorna o correggi
aggiungi materiale multimediale
spedisci il link a questa memoria


immetti un "VEDI ANCHE"

For donatella bernardi only
update or correct
add multimedia files
send a link to this memory


introduce a "SEE ALSO"



Licenza Creative Commons
Questo/a opera pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 1 premio Scrittura Mutante / Winner Premio Scrittura Mutante 
Fiera del Libro Torino 2005
CONNECTED MEMORIES@FILE 2005
(Electronic Language
International Festival)

File 2005>Selected Artists